In previsione delle vacanze, ecco i consigli per posticipare il ciclo

Autore : Redazione | Pubblicato : 09/07/2013 | Postato in : Salute Sessuale | Commenti
Posticipare il ciclo per le vacanze

Quando il ciclo mestruale rischia di rovinare le vacanze, le donne chiedono al web!

A molte donne sarà capitato di progettare una vacanza per l'estate e di ritrovarsi con un "problemuccio" tipicamente femminile e più comune di quel che si pensi... il ciclo mestruale con dolori di varia entità e scomodità annesse.

Non a caso, specie sul web, con l'arrivo della bella stagione compaiono domande del tipo "come posticipare il ciclo mestruale", "è possibile ritardare le mestruazioni?", "come faccio a ritardare le mestruazioni di qualche giorno?" e via discorrendo. E allora proviamo a rispondere a tutte quelle donne che, per salvaguardare la vacanza o un evento speciale, hanno bisogno di posticipare il ciclo mestruale.

Per posticipare il ciclo mestruale sono importanti i livelli di progesterone

Prima di vedere nel dettaglio le diverse modalità con cui posticipare il ciclo è necessario capire cosa induce la comparsa delle mestruazioni. Ciò che determina la comparsa dell'emorragia di sospensione (mestruazione) è la diminuzione dei livelli di progesterone, ma come avviene il calo ormonale?

Il progesterone è un ormone naturalmente prodotto dal corpo luteo ed ha la funzione di facilitare l'impianto dell'uovo. In assenza della fecondazione, il corpo luteo subisce una degenerazione e blocca la produzione di progesterone. Così, il calo produttivo di progesterone causa la comparsa del ciclo mestruale.

Va da se che per poter ritardare le mestruazioni è necessario che quegli stessi livelli di progesterone si mantengano alti e non avvenga lo sfaldamento della mucosa uterina (endometrio).

Ritardo del ciclo: tra pillola contraccettiva, agenti ormonali e rimedi naturali

Ritardare le mestruazioni Se si ha l'esigenza di posticipare il ciclo di qualche giorno, la prima cosa da fare è quella di richiedere un parere medico. Sulla base di diversi fattori, sarà possibile ritardare le mestruazioni attraverso l'uso della pillola contraccettiva, di un agente ormonale che aumenta il livello progestinico o mediante l'ausilio di rimedi naturali.

Pillola contraccettiva - è in grado di ritardare le mestruazioni per un intero ciclo. Questa modalità però può essere valida solo per le donne che già fanno uso di un contraccettivo orale e consiste nell'assunzione continuativa della pillola (in sostanza al termine di un blister se ne inizia direttamente uno nuovo senza alcuna interruzione).

Agente ormonale a base di progesterone - è la soluzione ideale per le donne che non assumono regolarmente l'anticoncezionale ormonale. Assunto qualche giorno prima della presunta comparsa del ciclo, tale agente mantiene elevati i livelli di progesterone e consente di posticipare il ciclo mestruale per un massimo di 2 settimane.

Rimedi naturali ed erboristici - più che per ritardare il ciclo, si rivelano utili nel ridurne il flusso. Tra i rimedi di tipo naturale rientrano lo zenzero e l'achillea, ma è bene precisare che non sempre hanno effetto e vanno comunque impiegati solo dopo parere medico.

Aggiungi Commento

Il Tuo nome:*
Email:
Commento:*
 
Siti Raccomandati Salute&Dintorni

Blog di informazione sulla salute

AndrologiaItaliana.it

Il sito della Società Italiana di Andrologia

ANSA Salute

Canale informativo in tempo reale

EMA

L'Agenzia Europea del Farmaco

Riporti un errore